Close
 
Nei lotti
   
Nel sito

Arte Moderna e Contemporanea, Grafica ed Edizioni

25 MAGGIO 2013
174

GIACOMO BALLA  
(Torino, 1871 - Roma, 1958)

Donna con il libro, 1902-1903

EUR 40.000,00 / 60.000,00
venduto, EUR 28.000,00

Olio su tela, cm. 50x46,6

Firma in basso a destra, sul libro: BALLAProvenienza: Antonio Tiscione, Savona [notizia da fotografia, Archivio Gigli 1991]. Collezione privata. Autentica di M. Fagiolo dell'Arco, Fregene maggio 1993.Autentica di Elena Gigli, n° 2013/546 del 25/02/2013 :"?Sono artista. Da lungo tempo nella mia fantasia dormiva l'idea di un quadro, una figura di donna dai contorni indefiniti. Da allora in poi io non ebbi che un pensiero: fissare sulla tela il vostro sorriso", scrive Giacomo Balla all'inizio del Novecento. Da quando arriva a Roma nel 1895 dalla natia Torino, il genere pittorico che predilige e' il ritratto: diventa il trampolino di lancio per la sua nuova carriera di pittore degli stati d'animo. Superata l'impostazione accademica del ritratto dell'Ottocento, troviamo eleganti signore al balcone (Sorriso alla luce, 1901), intellettuali che sfogliano il giornale o intenti alla scrivania (in signor Pisani), bambini che leccano il gelato o giocano seduti sul seggiolone, gli amici artisti mentre cesellano una medaglia o scolpisco (Duilio Cambellotti o lo scultore Glicenstein), i politici seduti nel loro dignitoso ambiente (il sindaco Nathan)" Talmente tanti sono i ritratti realizzati da Balla nell'arco dei primi anni dieci del Novecento che li troviamo esposti agli Amatori e Cultori (11 ritratti nel 1902 fino al 1914 dove ne presenta 10 su 29 opere). Proprio nel 1902, recensendo l'Esposizione, il Grita commenta: "Il Balla, che dall'oscurità più profonda è balzato ad un tratto alle glorie luminose di un trionfo clamoroso, si afferma vivacemente con una serie di ritratti". In questo ritratto " dove il volto non è ancora stato identificato " Balla focalizza la sua attenzione sulla luce che proveniente da sinistra si va a riflettere sul libro aperto illuminando cosi' la parte sinistra del volto. Questo ritratto e' stato da me studiato durante i lavori della mia tesi di laurea (Roma 1991) e in seguito studiato da Maurizio Fagiolo dell'Arco (Fregene 1993). "Questo nuovo ritratto e' molto veloce, eseguito forse (come era solito fare Balla), in una sola seduta. Una mano e' appena abbozzata (e sembra accennare al movimento), il libro appena indicato: solo il volto disfatto dalla luce sembra interessare al pittore che ha molto successo come ritrattista. [?] La pennellata e' molto vivace e abbozzata, l'acconciatura si richiama all'epoca e ricorda anche i ritratti della moglie Elisa. Quindi un'opera compiuta che ha tutte le caratteristiche dell'abbozzo, e cioè di quel fattore dinamico che porterà Balla a aderire entusiasticamente al Futurismo dei suoi allievi Boccioni e Severini" Dott.ssa Elena Gigli
sab 25 MAGGIO 2013
Orari Asta
TORNATA UNICA:
25/05/2013 Ore 16
Firenze, via Maggio 15
Anteprima esposizione a Milano, via dell'Orso 9: dal 13 al 15 maggio, orario 10-13 e 15-18
Esposizione a Firenze, via Maggio 15: dal 17 al 24 maggio, orario 10-19
Balla Giacomo : Donna con il libro  (1902-1903)  - Olio su tela - Asta Arte Moderna e Contemporanea, Grafica ed Edizioni - Galleria Pananti Casa d\'Aste
166 - 170  di 261 Lotti
172 bis
OTTONE ROSAI
Interno di caffè
EUR 8.000,00 / 10.000,00
173
MARIO TOZZI
Le peintre et sa femme, (1927)
EUR 18.000,00 / 25.000,00
174
GIACOMO BALLA
Donna con il libro, 1902-1903
EUR 40.000,00 / 60.000,00
175
GELINDO FURLAN
Totalmente perfetto, 1938-42
EUR 800,00 / 1.000,00
176
GELINDO FURLAN
Frizzante amabile, 1938
EUR 800,00 / 1.000,00