Close
 
Nei lotti
   
Nel sito

Condizioni di Vendita Auto d'epoca

Richiedi informazioni
704839
N.B.: I campi contrassegnati da simbolo * sono obbligatori
Condizioni di Vendita Auto d'epoca - Informazioni utili
  1. La Casa d’Aste Pananti è incaricata a vendere, in locali aperti al pubblico, gli oggetti affidati in nome e per conto dei mandanti, come da atti registrati all’Ufficio I.V.A. di Firenze. Non potranno farle carico obblighi se non quelli discendenti dal mandato.
  2. All’atto dell’aggiudicazione l’acquirente dovrà provvedere al pagamento del prezzo, diritti e quant’altro in contanti (se inferiore a 1000 euro), oppure tramite bonifico bancario: BANCA POPOLARE COMMERCIO E INDUSTRIA, Sede di Firenze, Corso Tintori 10/12/14/16R FI, c/c 424 Pananti Casa d’Aste S.r.l. – ABI 05048 CAB 02800 – CIN K; SWIFT BLOPIT22. - IBAN IT84K0504802800000000000424.
    1.  L’intero pagamento  per ogni Lotto acquistato  deve essere  eseguito a favore di Pananti Casa D'Aste srl  tramite tratta bancaria o trasferimento telegrafico in euro o nella valuta utilizzata per l’Asta qualora il compratore desideri pagare con assegno e/o a mezzo bonifico bancario in accordo con la Casa d’aste Pananti, il Lotto non verrà consegnato rispettivamente fino all’avvenuta autorizzazione di pagamento  da parte dell’Istituto di credito che ha emesso il titolo e fino all’intervenuto accredito dell’intero importo sul conto corrente indicato. Qualora il Compratore desideri pagare con assegno circolare, il titolo potrà essere accettato solo previa positiva e preventiva verifica con la banca di emissione;
    2. Nessun Lotto può essere  ritirato finché non sia stato interamente corrisposto il prezzo di aggiudicazione oltre alle commissioni ed alle spese. Il trasferimento della proprietà del Lotto avverrà dal venditore al compratore solo quando il prezzo di acquisto sarà stato ricevuto per intero  secondo le modalità di cui sopra. In ogni caso che sino all’intervenuto trasferimento del diritto di proprietà del lotto compravendendo in capo al compratore, il rischio di danno, perimento, perdita, e/o sottrazione -anche parziali- del medesimo analogamente a quello di danni a cose e/o persone derivanti dal Lotto e a qualsivoglia altro rimarrà in capo al venditore.
    3. Il compratore,  una volta pagato per intero il prezzo di acquisto dovrà, a proprie spese, ritirare il Lotto acquistato  entro e non oltre le ore 18,00 del primo giorno lavorativo successivo all’intervenuto pagamento predetto;
    4. Il compratore  sarà ritenuto responsabile per il ritiro, la custodia, l’assicurazione e le altre spese sostenute  per un qualsiasi Lotto aggiudicato e saldato non ritirato nel giorno e I’ora specificati  al precedente paragrafo così come per il ritiro, la custodia, l’assicurazione e le altre spese sostenute per un qualsiasi lotto aggiudicato e non immediatamente saldato e lo svincolerà solo dopo il pagamento della ulteriore somma totale dovuta a tali titoli.
    5. Sono a carico esclusivo del compratore l’onere ed i costi, quando prescritti dalla normativa di riferimento, affinché il passaggio di proprietà venga iscritto nei pubblici registri;
    6. Nella eventualità  che il compratore non prelevi il Lotto, decorso il termine massimo di giorni 35 giorni a partire dal termine di cui sopra, la Casa d’Aste Pananti potrà, a sua esclusiva discrezione e fatta salva la riserva di far valere altri diritti, proporre in vendita il Lotto anche tramite asta privata o aperta al pubblico, nonché compensare le spese ed i costi sostenuti con i ricavi della vendita predetta. Qualsiasi eventuale eccedenza spetterà quindi al compratore che non ha avuto cura di ritirare il Lotto tempestivamente.
    7. In caso di inadempimento laddove sia stata versata la caparra di cui al punto 2.1 la Casa d’Aste Pananti avrà la facoltà di chiedere la risoluzione di diritto del contratto di aggiudicazione attraverso semplice comunicazione scritta, trattenendosi, a titolo di penale, le somme già incassate, salvo in ogni caso il diritto al risarcimento del danno ulteriore. In ogni altro caso di inadempimento la Casa d’Aste Pananti, fermo restando per essa il diritto di risoluzione del contratto con semplice comunicazione scritta, avrà diritto di ottenere il pagamento a titolo di penale forfettariamente predeterminata del 40% del prezzo di aggiudicazione.
  3. L’asta sarà preceduta da un’esposizione dei lotti durante la quale un esperto tecnico valutatore della Casa d’Aste Pananti sarà a disposizione per ogni chiarimento. L’esposizione ha lo scopo di far bene esaminare lo stato di conservazione e la qualità dei beni e chiarire eventuali errori e/o inesattezze in cui si fosse incorsi nella compilazione del catalogo.
    È responsabilità esclusiva del compratore quella di esaminare il Lotto prima di fare offerte e assicurarsi dell’esattezza della sua descrizione come presente nel catalogo d’asta e, se necessario, provvedere a sue spese all’ispezione da parte di un proprio perito per verificare il diritto di proprietà, l’attribuzione, l’autenticità, le caratteristiche, l’epoca di produzione della vettura e dei singoli componenti, la provenienza, il restauro e l’affidabilità del lotto. La Casa d’Aste Pananti in ogni caso ed accezione non ha alcuna obbligazione tanto nei confronti del venditore che nei confronti del compratore di verificare l’esattezza della descrizione da e per conto del venditore, nonché l’autenticità ed il contenuto dei documenti tutti dal medesimo forniti, con conseguente esenzione di ogni sua responsabilità al riguardo.
    Qualsiasi riferimento a “chilometraggio” e/o “chilometraggio raggiunto” presente nel Catalogo d’Asta così come in brochures e qualsivoglia altro materiale illustrativo si basa sulla lettura del contachilometri dell’autoveicolo e potrebbe non corrispondere all’effettiva distanza percorsa dall’autoveicolo.
    Ferme le responsabilità del venditore di cui alle sopraestese  condizioni, sarà esclusivo onere e responsabilità del compratore quello di assicurarsi che ciascun autoveicolo acquistato all’Asta rispetti tutte le normative  vigenti relative alla guida, all’utilizzo, al transito su strada o al trasporto e che tutta la relativa documentazione sia valida e conforme alla normativa di riferimento.
    Il compratore  sarà inoltre responsabile in via esclusiva dell’ottenimento di qualsiasi licenza d’esportazione o similari che potrebbe essere richiesta in relazione al lotto aggiudicato, con conseguente esonero di qualsivoglia responsabilità della Casa d’Aste Pananti al riguardo. Il mancato  rilascio o il ritardo nel rilascio di una qualsiasi licenza non costituisce una causa di risoluzione o di annullamento della vendita, né giustifica il ritardato pagamento  da parte dell’Aggiudicatario dell’ammontare totale dovuto.
    I beni proposti nella presente vendita all’asta sono da considerarsi come beni usati forniti come pezzi di antiquariato e come tali non potranno essere qualificati come “prodotto” secondo la definizione di cui all’art. 3 lettera e) del Codice del consumo (Decreto Legislativo 6.9.2005, n. 206), con tutte le conseguenze di legge.
    Del pari le parti non appartengono al genus “consumatore”, con tutte le conseguenze di legge, ivi compreso il Foro competente  sub art. 10 .
    Dopo l’aggiudicazione nessuna contestazione in merito potrà pertanto
    essere accolta, fatto salvo quanto previsto dal punto 4.
  4. La Casa d’Aste Pananti, pur adoperandosi con la massima serietà e scrupolosità, non potrà ritenersi responsabile per eventuali errori in cui dovesse incorrere nell’esecuzione di offerte scritte o telefoniche.
    Pertanto l’offerente, nel compilare l’apposito modulo dovrà accuratamente controllare i numeri dei lotti, le descrizioni e le cifre indicate. La richiesta di partecipazione telefonica sarà accettata esclusivamente se formulata per iscritto almeno 4 ore prima della vendita. La Casa d’Aste Pananti si riserva il diritto di registrare le offerte telefoniche
    declinando ogni responsabilità nei confronti dell’aggiudicatario in relazione alle offerte formulate telefonicamente.
  5. Non sono ammesse contestazioni in merito all’aggiudicazione dei lotti,
    che viene decisa dal banditore in modo insindacabile.
  6. Durante la gara il direttore della vendita ha la facoltà di riunire o di separare i lotti. Lo stesso, in qualità di mandatario, potrà compiere tutte quelle attività per il migliore espletamento del mandato.
  7. L’acquirente, oltre al prezzo di aggiudicazione, dovrà corrispondere il 15% dello stesso quale diritti d'asta compresa iva dove prevista (dalla norma di legge).
  8. Le stime relative al possibile prezzo di vendita, stampate sotto la descrizione dei lotti riportati nel catalogo, sono espresse in Euro e non comprendono i diritti d’asta previsti al punto 7. Tuttavia, essendo tali stime effettuate con largo anticipo rispetto alla data dell’asta, potranno essere soggette a revisione, che verrà adeguatamente comunicata al
    pubblico durante l’asta.
  9. Il presente regolamento viene accettato automaticamente da tutti coloro che concorreranno alla vendita all’asta. I partecipanti alla vendita dichiarano che ogni eventuale controversia derivante dal presente atto sarà deferita in via esclusiva alla cognizione del Foro di Firenze, accettando contestualmente in tal modo l’esclusiva giurisdizione italiana.

COME VENDERE


La valutazione

Se desiderate vendere delle opere tramite la Pananti Casa d'Aste, potete contattarci (tel. 055-274 1011 - fax 055-2741034) o inviarci un'email con le immagini e le dimensioni a cars@pananti.it per ottenere una valutazione gratuita.

La consegna delle auto
Al momento della consegna delle auto sarà compilato un mandato a vendere, contenente la descrizione dei lotti consegnati, il prezzo minimo (prezzo di riserva) al quale il bene può essere aggiudicato, la commissione a favore della Casa d'Asta.
Solo per i lotti aggiudicati, la Casa d'Aste tratterrà una commissione del 10% comprensiva di IVA e di tutte le spese sostenute (fotografia, catalogazione, stampa, pubblicità, assicurazione, etc.).

La liquidazione del ricavato
La liquidazione del ricavato dalla vendita sarà effettuata decorsi 5 giorni lavorativi dall'effettiva riscossione dell'ammontare dovuto dall'acquirente e contestualmente al passaggio di proprietà.